Caseificio Pioggia | Chiamaci +39 080 4800550

Cosa vedere: La Basilica di San Martino, Cesaria e gli amici francesi

Un consiglio su cosa vedere a Martina Franca? Innanzitutto la Basilica di San Martino, splendido gioiello barocco incastonato nel bianco del nostro centro storico e meta di turisti provenienti da tutto il mondo: ci siamo tornati di recente insieme al simpatico gruppo di turisti francesi guidato dalla nostra amica Cesaria Giordano, reduce dalla bella esperienza con “My Puglia Experience” che l’ha vista protagonista insieme ad un bel gruppo di giovani testimonial in giro per tutta la Puglia.

Cesaria ed i suoi amici francesi ci aspettavano nei pressi della Porta di San Nicola, uno degli accessi più antichi al centro storico di Martina Franca, oggi nota come porta di S. Francesco, abbattuta e ricostruita nel 1753 da un privato che aveva ottenuto l’autorizzazione per costruire una abitazione sopra l’arcata.
Siamo risaliti insieme lungo la stretta via Mazzini, una delle arterie principali del borgo antico, e costeggiando alcuni antichi edifici signorili di origine barocca tra cui Palazzo Casavola Marinosci con la caratteristica balconata centrale e Palazzo Barnaba, una delle prime testimonianze di dimore patrizie erette in città, abbiamo raggiunto via Garibaldi.

maerina franca

I nostri amici francesi sono subito rimasti piacevolmente sorpresi dall’eleganza dei palazzi storici e dalla bellezza dei balconi fioriti che contrastavano con il bianco delle facciate.

Superato lo storico Caffè Tripoli ci siamo diretti verso Corso Vittorio Emanuele (anche detto U’ring, del quale abbiamo già accennato in un altro articolo). Ed ecco che li, con il più classico dei “Parbleu!“, il nostro amico Jean Claude ha salutato la vista della splendida facciata della Basilica di San Martino.

Cesaria, preparatissima, ci ha ricordato che la Basilica di San Martino è stata costruita nella seconda metà del Settecento sul luogo ove sorgeva la precedente collegiata romanica, ed è considerata il simbolo del barocco di Martina Franca.

san martino - martina franca

L’immagine di San Martino, patrono della città, è rappresentata al centro della meravigliosa e maestosa facciata mentre divide il mantello con un mendicante ad Amiens.
Nelle nicchie della parte bassa sono conservate le statue dei santi Pietro, Paolo, Giuseppe e Giovanni Battista, in quelle della parte alta sono raffigurate le sante Martina e Comasia. Alla base della facciata una ampia scalinata semicircolare permette di raggiungere il portale di ingresso.

Giusto il tempo per visitare l’interno, con l’altare maggiore in marmi policromi del 1773 di scuola napoletana e l’ampia cappella del Santissimo Sacramento, e siamo ripartiti alla volta del nostro caseificio dove era quasi al termine la lavorazione dei latticini.

caseificio martina franca

I nostri amici francesi sono rimasti così entusiasti dalla visita e dai nostri prodotti che, salutato il nostro Vincenzo ed i ragazzi nel laboratorio e svoltato l’angolo, non hanno perso tempo e hanno divorato in pochi secondi le mozzarelle appena acquistate nel nostro negozio!
Le prove di quanto vi raccontiamo sono in questa bella immagine di autentico street food pugliese che abbiamo pubblicato su Twitter.

street food pugliese

Arrivederci al prossimo post! Ricordiamo a chi non può raggiungerci a Martina Franca che è sempre possibile acquistare i nostri formaggi on-line con il 5% di sconto.

Più venduti
burrata pugliese

Burrata Pugliese

 4,00 7,60

taralli

Taralli Pugliesi

 3,30

burro artigianale

Burro Artigianale

 2,40

ricotta forte

Ricotta Forte

 4,40 9,40