Formaggio al Peperoncino

Un indissolubile matrimonio di contrasti dunque… dolci&piccanti… tutti armoniosamente in equilibrio fra loro ed in grado di dar vita ad un Pecorino dalle note peperine, la cui tenera consistenza è resa allegra e vivace dalle scaglie di “chili” che gradevolmente “solleticano” il palato dei buongustai.

Svuota

Puro piacere piccante

Di forma cilindrica, ha una crosta rugosa al tatto, di colore dorato, con evidenti segni del canestro dove viene tradizionalmente sistema la cagliata nel corso della caseificazione.

Il colore della pasta è bianco tendente al giallo paglierino, variamente punteggiata dalle bacche di chili miscelate al suo interno; la pasta è compatta, discretamente fondente, con occhiatura diffusa e irregolarmente distribuita. Il sapore è intenso… si può dire che è un formaggio che non passa inosservato, il suo carattere piccante, si accentua con la stagionatura, ma rimane sempre molto gradevole ed appetitoso: provare per credere!

Interno infuocato

Se l’esterno è sgargiante, l’interno è infuocato: merito della capsicina, alcaloide che conferisce il tipico gusto piccante. La sua presenza si misura con la scala Scoville, e se nel peperone dolce la quota massima è di 500 unità, nell’Habanero si arriva fino a 300.000, roba da vigili del fuoco…

Un indissolubile matrimonio di contrasti dunque… dolci&piccanti… tutti armoniosamente in equilibrio fra loro ed in grado di dar vita ad un Pecorino dalle note peperine, la cui tenera consistenza è resa allegra e vivace dalle scaglie di “chili” che gradevolmente “solleticano” il palato dei buongustai.

Peso N/A
Peso gr.

300 (un ottavo), 600 (un quarto), 1250 (un mezzo), 2500 (intero)